I Più Famosi Impressionisti >> Takashi Murakami

English Deutsch Español

Français Português Italiano

+1 (707) 877 4321

+33 (977) 198 888

Compleanno di Magritte, 25% di sconto! Valido:21/11/2017

Spedizione gratuita. Restituzione Tutto il tempo. Vedi i dettagli.

TakashiMurakami

Takashi Murakami 村上 隆? (Tokyo, 1º febbraio 1962) è un artista, scultore e pittore giapponese. Le sue opere, ispirate dai temi e dagli stili cari all'iconografia di massa del suo paese, sono icone monumentali della cultura e della società del Giappone contemporaneo.
Murakami è uno degli artisti più noti nel panorama internazionale, nel 2008 la rivista TIME lo ha definito il più influente rappresentante della cultura giapponese contemporanea.
Nato a Tokyo in una famiglia modesta, il padre era tassista e la madre casalinga, nel 1986 ha intrapreso gli studi di pittura giapponese tradizionale presso il dipartimento di Belle Arti dell'Università delle Arti (東京藝術大学? Tōkyō Geijutsu Daigaku) di Tokyo.
Il giovane Murakami era però più attratto dai manga e dagli anime. Odiava la povertà e desiderava diventare disegnatore di manga. Era appassionato dalla cultura Otaku, che a suo avviso rappresentava il Giappone in cui stava vivendo. L'arte Nihon-ga che studiava invece non rispecchiava più il nuovo Giappone.
Il 1989 è l'anno del suo esordio a Tokyo, dove si tenne la sua prima mostra personale.
Nel 1994 dopo aver conseguito la laurea (1993) in pittura tradizionale Nihon-ga all'Università delle Arti di Tokyo, vinse una borsa di studio del MoMA PS1 e si trasferì a New York, dove rimase affascinato dal lavoro di Jeff Koons. In quel periodo, per soddisfare le necessità produttive del suo lavoro, raccolse intorno a sé un gruppo di collaboratori, e si interessò all'idea di Factory di Andy Warhol e alle filosofie produttive di aziende cinematografiche come Disney, LucasFilm e Studio Ghibli di Hayao Miyazaki.
Nel 1995 è invitato alla Biennale di Venezia e l'anno successivo fonda a New York la Hiropon Factory. Nel 1999 espone al Museum of Modern Art di San Francisco.
Nel 2001 espone al Walker Art Center di Minneapolis, al Museum of Contemporary Art di Tokyo, e al Museum of Fine Arts di Boston. Nello stesso anno, al MOCA di Los Angeles, Murakami cura una mostra intitolata Superflat. La mostra farà il giro del mondo in diverse edizioni, promuovendo il lavoro di 19 artisti giapponesi. Superflat è il manifesto programmatico ed estetico di Murakami, e diventa un nuovo movimento d'arte giapponese.
Da allora in poi Murakami incomincia a promuovere sistematicamente il valore di un'arte giapponese autonoma dalle influenze occidentali, capace di esprimere la realtà culturale del nuovo Giappone. Durante il 2001 la Hiropon Factory diventa Kaikai Kiki, collettivo di artisti e azienda, i cui obiettivi sono la produzione, la promozione e il sostegno degli artisti giapponesi emergenti. A questo scopo la società Kaikai Kiki organizza il festival GEISAI, per promuovere l'arte giapponese nel mondo. Kaikai Kiki impiega circa 50 persone nella sede centrale di Tokyo e 20 persone nella sede di New York.
Nel 2002 espone alla Fondazione Cartier di Parigi, e l'anno successivo è di nuovo alla Biennale di Venezia. Nel 2005 il Palais de Tokyo ospita una sua mostra a Parigi.
Nel 2003 Murakami, in collaborazione con lo stilista Marc Jacobs, disegna per Louis Vuitton la borsa Cherry Blossom, trasfigurando il logo dell'azienda in stile manga. La borsa, venduta a 5000 dollari, riscuote un successo enorme. Nel mese di giugno dello stesso anno François Pinault, il proprietario di Christie's, acquista per circa 1,5 milioni di dollari la scultura in fibra di vetro Tongari Kun.
Nel 2006 a Basilea, città dove ha sede la nota fiera d'arte Art Basel, si tiene la decima edizione di GEISAI, che promuove l'arte giapponese Superflat. l
Nel 2007 realizza la copertina dell'album Graduation di Kanye West.
Il 29 ottobre 2007 il MOCA di Los Angeles inaugura © Murakami, la prima grande mostra retrospettiva sull'artista. L'allestimento della mostra nel museo comprende anche un negozio che espone e vende gli oggetti di consumo di Murakami, tra cui le borse realizzate per Louis Vuitton. Nel 2008 la mostra viene presentata al Brooklyn Museum di New York e successivamente al Museum für Moderne Kunst di Francoforte. Nel 2009 la mostra raggiunge il Guggenheim Museum di Bilbao.
Nel maggio 2008, la scultura My Lonesome Cowboy è battuta a un'asta di Sotheby's per 15,2 milioni di dollari. Nello stesso anno la scultura Oval Buddha è esposta all'IBM Building a New York.
Nel mese di aprile del 2009, in collaborazione con i creativi dell'agenzia SET, l'artista realizza per Louis Vuitton un Design QR, un tipo di codice QR formato dall'immagine di uno dei suoi personaggi e dal pattern colorato di Louis Vuitton. Il codice è leggibile dai telefonini e indirizza verso una pagina del sito web mobile giapponese di Louis Vuitton che promuove i prodotti frutto della collaborazione con l'artista. È la prima volta che Takashi Murakami si impegna in un progetto interattivo. Durante il mese di agosto dello stesso anno collabora con l'attrice Kirsten Dunst nella realizzazione del cortometraggio intitolato Akihabara Majokko Princess. Nel video, girato a Tokio e realizzato per la mostra Pop Life della Tate Gallery di Londra, l'attrice canta il successo Turning Japanese dei Vapors indossando abiti dai colori sgargianti.

Più...


Compra Ora